Regolamento

Struttura della gilda

Héritage è una gilda softcore PVE con una componente social presente ed attiva.

La gilda offre una serie di servizi a tutti i suoi membri, fra cui l’uso di Teamspeak, il calendar per organizzare qualsiasi evento PvP o PvE e giocatori di lunga esperienza in grado gestire tutti gli eventi programmati. Si impegna a mantenere un ambiente piacevole, possibilmente divertente, sicuramente non privo di educazione e rispetto per i giocatori.

Social – descrizione generale

Un gildano Social ha totale libertà nella gestione del suo tempo e nella modalità di gioco in WoW. Non ci sono vincoli che non siano quelli comportamentali (vedi sotto), e, qualora sia interessato e ne abbia i requisiti, può diventare raider o più. Può capitare che un giocatore di rank più elevato venga retrocesso a Social, perdendo i privilegi, ma liberandosi anche dai vincoli del suo rango precedente, per i motivi più svariati: noia, incompatibilità con impegni in real life, eccessivo stress, assenze prolungate, inadeguatezza, contravvenzione al regolamento, ritardi reiterati e prolungati, provvedimenti disciplinari e via dicendo.

Raider Gruppo Pantheon – descrizione generale

Un gildano di rank raider Pantheon è un giocatore che gioca principalmente per il progress in PvE con costanza, dedizione, spirito di sacrificio, disciplina e al massimo livello tecnico consentitogli, almeno 3/4 sere a settimana. E’ sottoposto ad alcuni vincoli, descritti nel regolamento raider e nel regolamento interno. Per diventare raider Pantheon un gildano compilerà l’apposita domanda e gli officer di riferimento decideranno insindacabilmente se accettare il giocatore per un periodo di prova. Per ulteriori informazioni si veda la Pagina Ufficiale del Gruppo Pantheon.

Raider Gruppo Fury – descrizione generale

Un gildano di rank raider Fury è un giocatore che gioca principalmente per il progress in PvE con costanza, dedizione e al massimo livello tecnico consentitogli almeno 3 sere a settimana. E’ sottoposto ad alcuni vincoli, descritti nel regolamento raider e nel regolamento interno. Per diventare raider Fury un gildano compilerà l’apposita domanda e gli officer di riferimento decideranno insindacabilmente se accettare il giocatore per un periodo di prova. Per ulteriori informazioni si veda la Pagina Ufficiale del Gruppo Fury.

Ranks

  • Guild Master

E’ il responsabile della gestione gilda.

  • Officers

Sono giocatori che lavorano per il buon funzionamento della gilda, con i compiti più svariati: raid leading, reclutamento, mantenimento e gestione del sito, organizzazione del calendar, variazioni del regolamento, azioni disciplinari eccetera. Si dividono in officer rispettivamente al proprio gruppo per la gestione degli aspetti organizzativi dei relativi raider.

  • Banchiere

Si occupa dell’aspetto finanziario e della gestione e compravendita dei materiali per e dai Raider.

  • Raider Gruppo Pantheon

Sono giocatori orientati al PvE. Si veda il relativo regolamento.

  • Raider Gruppo Fury

Sono giocatori orientati al PvE. Si veda il relativo regolamento

  • Trial

Sono i giocatori che vogliono diventare raider dei gruppi sopra citati e la cui domanda è stata accettata. Il rank è momentaneo.

  • Social

Sono i giocatori che amano giocare a WoW nei suoi aspetti più ludici ma non hanno tempo, voglia o capacità per diventare Raider.

  • Alt

Ogni membro della gilda deve dichiarare qual’è il suo personaggio principale (anche fittiziamente), detto main. Ogni altro personaggio è denominato alt.

Banca di Gilda

Hanno accesso a tutti i tab della banca di gilda il GM, gli officers e il banchiere. Vi sono comunque tab della banca dedicati ed accessibili a tutti.

I giocatori sono incoraggiati a donare, secondo le proprie disponibilità, materiale alla banca di gilda, che lo sfrutterà per creare flask, pozioni e quant’altro possa essere d’aiuto al progress PvE della gilda.

  • Oggetti BoE

Gli oggetti BoE raccolti in raid verranno assegnati in base alle seguenti regole.

– Durante il raid: ai giocatori partecipanti al raid come un normale loot seguendo il regolamento dei rispettivi gruppi.

– Dopo il raid: se durante il raid l’oggetto non venisse assegnato, l’oggetto andrà in banca e sarà gestito dal banchiere di gilda che potrà decidere se metterlo in asta o venderlo a prezzo di favore a chi dei gildani ne facesse richiesta.

  • Servizi resi

La banca di gilda fornisce riparazioni a tutti i rank Raider in su per i danni subiti durante i raid. L’ammontare delle riparazioni dipenderà dallo stato delle finanze della gilda, e potrà cambiare di mese in mese. L’ammontare dei gold disponibili per il repair è giornaliero. Qualora la disponibilità finanziaria della banca lo permetta, parte o tutti i consumabili necessari al raid verranno forniti dalla banca di gilda, mediante gli officers presenti.

Regole disciplinari generali

Non sono ammessi insulti di alcun genere nei confronti dei gildani se non in forma di scherzo bene accetto. Egualmente, non è accettato alcun atteggiamento di superbia o supponenza: se una domanda di un giocatore vi sembra stupida o non rispondete oppure, se lo fate, siate più costruttivi possibile. Héritage si propone di essere una gilda numerosa, quindi non tutti i gildani devono necessariamente esservi simpatici. Durante i raid, non sono ammessi ignore, quindi disabilitate eventuali ignore nei confronti di vostri compagni di raid, per poi, a discrezione vostra, ripristinarli a fine raid. In ogni caso, non sono ammessi ignore fra giocatori di rank Trial Raider o più, e nessun giocatore di rank Social Leader o più può essere messo in ignore da un gildano.

Qualsiasi discussione, litigio o polemica deve effettuarsi (e possibilmente risolversi) in whisper o in un canale privato. Non sono tollerate palesi proteste o polemiche riguardo il regolamento o la gestione della gilda in guild chat o in un qualsiasi canale pubblico. Quando abbiate fondati e importanti motivi per obiettare al regolamento o alla gestione della gilda, rivolgetevi agli officers in privato.

Regolamento Raiders

Periodo di Trial

Qualora la domanda per diventare raider dovesse essere accettata, il giocatore sarà sottoposto ad un periodo di prova durante il quale avrà rank trial. Questo rank garantisce tutti i privilegi del rank raider, eccetto per il fatto che i raider avranno sempre (anche in offspec) priorità di loot su un trial. Il periodo di prova dura generalmente due reset, ma gli officers sono liberi di prolungarlo se ancora non si è maturata una decisione a riguardo. 

Durata e Frequenza dei raid

I raid vengono programmati, salvo cambiamenti annunciati nei post ufficiali:

Pantheon: dal lunedì al giovedì, dalle 21.15 alle 0.30, con una pausa di dieci minuti a metà (circa) del raid.

Fury: dal lunedì al giovedì, dalle 21.15 alle 0.00, con una pausa di dieci minuti a metà (circa) del raid.

Per progress particolari potrà essere richiesta una presenza maggiore, a seconda della classe. Simmetricamente, è possibile che in alcuni casi non si venga confermati per motivi di compatibilità classe/combattimento. I raid leader si impegneranno a garantire la miglior rotazione possibile di tutti i giocatori. Ogni raider ha il dovere di aggiornare il raid planner e di comunicare agli officers eventuali imprevisti o ritardi nei modi previsti.

Ritardi o assenze prolungate

Qualora siate impossibilitati a giocare per un periodo prolungano siete tenuti a comunicarlo agli officers di riferimento che valuteranno come gestire l’assenza, se declassandovi a social o mantenere intatto lo status di raider. I ritardi ingiustificati, il non presentarsi ad un raid in cui si è confermati, la cancellazione tardiva sono penalizzate a norma del relativo regolamento. Ricordate sempre che i vostri compagni di gioco a volte fanno i salti mortali per essere in orario al raid, e farli aspettare ripetutamente è un comportamento che non verrà tollerato.

Main, mainspec e offspec

Ogni raider all’inizio di un nuovo tier deve comunicare agli officer quale personaggio sarà il suo main, e quale sarà la sua main spec. A meno di accordo con gli officers, main e mainspec non possono essere cambiate fino a nuovo tier e comunque anche una volta finito dovrà essere valutata l’eventuale integrazione con il set up del raid. Durante i raid il raidleader può chiedere ad un raider di giocare una offspec per esigenze di set-up o eventualmente, in casi eccezionali, vi potrà essere chiesto di affrontare un determinato content con un alt invece che con il main.

Passaggi di gruppo raid

Qualora un raider di uno dei due gruppi manifesti la volontà di cambiare gruppo, per una qualsiasi motivazione sia legata al gioco che personale, questi di norma potrà avvenire principalmente tra un tier di raid ed il successivo, purché siano d’accordo sia gli officers del gruppo attuale che l’eventuale futuro, quindi rispettando le composizioni dei roster, nonchè la possibilità di poter proseguire con i rispettivi progress.

Preparazione al raid

Un raider deve essere informato al meglio sui boss che affronterà. E’ opportuno, specie per i tank e i dps, avere apposite macro di target, più o meno articolate. Gli healers, prima di un raid, devono settare il proprio raidframe in maniera tale da avere ben visibili tutti i debuff coinvolti nei combattimenti che si affronteranno durante la serata. L’equipaggiamento di un raider deve essere sempre al miglior livello possibile in termini di pezzi disponibili, enchant, gemme e così via. E’ richiesto che abbiate sempre con voi ad inizio raid pozioni, flask e cibo a sufficienza. Qualora le condizioni economiche della banca di gilda lo permettessero, pozioni, flaske e cibo saranno fornite dal officers durante il raid.

Addon e interfaccia

Non vi sono particolari obblighi, fatta eccezione per gli addon previsti come obbligatori da regolamento interno del gruppo di appartenenza. E’ ovviamente impensabile, tuttavia, che si giochi senza un boss mod o che non si abbia preparato un interfaccia che vi permetta di avere sotto controllo tutto ciò che avviene in fight ed ai vostri characters.

Warcraftlogs

A fine raid, verrà postato il log della serata. Un raider deve essere in grado di usare efficacemente warcraftlogs, per estrarre il maggior numero di informazioni possibile dai log postati. Se avete dubbi sull’utilizzo del sito, chiedete chiarimenti ai vostri raid leader ed officers. Siete fortemente incoraggiati a confrontare i vostri logs con quelli di altri giocatori per capire come migliorare il vostro gioco.

Condotta generale durante i raid

Non sono ammessi insulti a giocatori in nessuna forma che non sia di scherzo bene accetto, tantomeno è tollerato un comportamento che venga meno dei normali presupposti di rispetto ed educazione nei confronti dei vostri compagni di raid. Prima di un pull, assicuratevi di non avere alcun dubbio sulla strategia, e se ne avete fermate il pull e chiedete chiarimenti. Seguite sempre la strategia, anche se non siete d’accordo. Ricordate che il raid leader si confronta sempre sulla strategia con gli officer, e se avete suggerimenti li potete sempre fare a fine raid nelle opportune sedi. L’utilizzo di Teamspeak durante i combattimenti deve essere ridotto al minimo indispensabile. Le chiamate, giuste o sbagliate che siano, vengono fatte dal raid leader o da chi per esso, come stabilito dal raid leader.

Potete discutere di modifiche alle strategie, e siete incoraggiati a farlo, ma solo in momento diversi allo svolgimento del raid e nei canali di gilda predisposti (forum/whatsapp/ecc ecc..). Se avete un suggerimento tecnico, al solito, fatelo nel vostro canale, in whisper al vostro raid leader/officer, in raidchat e solo in ultima istanza in TS fra un wipe e l’altro. Siete anche incoraggiati a condividere informazioni e/o addon/weak auras ed altro se riteniate possano essere utili al raid.

Salvataggio

Un raider non può salvarsi su ID mitico che non sia di gilda, a meno che non sia stato (eccezionalmente) autorizzato dal GM o da un officer. Il salvarsi con ID mitico non di gilda senza autorizzazione considerato una grave violazione del regolamento e le conseguenze saranno valutare dagli officers di riferimento, dall’ammonizione alla penalizzazione, all’eventuale /gkick. Un raider dei gruppi raid, inoltre, non può uccidere boss in pug che ancora siano in progress per la gilda, salvo autorizzazione dei raid leader.

Comunicazioni/Social

Tutti i gildani hanno accesso al canale whatsapp dove possono chiacchierare di qualsiasi cosa seguendo le normali regole di buonsenso, rispetto ed educazione. Gli officers/moderatori gestiranno i canali appositi.

Tuttavia gli officers/moderatori non sono responsabili di tutto ciò che avvenga al di fuori delle chat predisposte dalla gilda e da essa moderate, neppure sono tenuti a doversi interessare di ciò che avviene privatamente tra i gildani. Quindi potete evitarvi di fare screenshot o di copiare conversazioni private o avvenute in canali diversi da quelli di gilda e di condiverle con gli officers. Non ci riguardano e dovrete sapervele gestire individualmente con gli ignore o come ritenete. Ciò che vi chiediamo è di comportarvi in maniera decente ed educata con i vostri compagni di gilda nei canali moderati. Non dovrete piacervi forzatamente, sarebbe impensabile e nessuno lo pretende, il rispetto ed il decoro invece si. Privatamente siete liberi di fare, dire e scrivere ciò che ritenete, anche se vi invitiamo a comportarvi nella stessa maniera ed evitare comportamenti deplorevoli o dispregiativi nei confronti dei vostri compagni di gilda. Il tutto salvo eccezioni particolarmente gravi e reiterate.

Procedura di assegnamento del loot

Rimandiamo ai regolamenti interni dei gruppi raid la gestione dei loot.