Shadowlands: rimandato il rilascio dell’espansione

Fonte: dailyquest.it

Molti membri della community, nelle scorse settimane, avevano chiesto a Blizzard di rimandare il rilascio della nuova espansione Shadowlands, dati i problemi ancora presenti, tra cui il bilanciamento di classi e abilità. Nessuno si aspettava però che Blizzard rimandasse veramente il lancio dell’espansione.

Tramite account Twitter con un bluepost, Blizzard ha dato l’annuncio della sua decisione. L’uscita di Shadowlands è stata rimandata, senza fornire una nuova data di rilascio. Nel post si parla di un generico “alla fine dell’anno“, di conseguenza l’espansione dovrebbe comunque essere rilasciata entro fine 2020.

È stata fornita invece una data di rilascio per la pre-patch, ovvero il 13 ottobre. Questa patch introdurrà alcuni dei contenuti principali di Shadowlands, nello specifico:

  • Nuovo sistema di levelling;
  • Nuove personalizzazioni e schermata di creazione del personaggio;
  • Cambiamenti alle Classi;
  • Cambiamenti alle Professioni;
  • Modifica ai requisiti per lo sblocco delle Razze Alleate;

…e molte altre cose, tra cui modifiche alla trasmogrificazione e nuovi famigli tamabili per i Cacciatori.

Inoltre, dal rilascio della pre-patch fino al rilascio dell’espansione, sarà attivo un’evento particolare, con missioni e ricompense uniche. Questo evento, che ricalca in parte quello di Wrath of the Lich King, con l’invasione della maggiori città da parte del Flagello, farà da ponte tra BfA e Shadowlands narrando gli eventi che ci porteranno nelle Terretetre. Questo evento è accessibile a tutti, compresi coloro che ancora non hanno acquistato la nuova espansione.

 

Alla comunità di WoW.

Abbiamo deciso di posticipare l’uscita di Shadowlands alla fine dell’anno. Stiamo ancora decidendo la data di uscita e crediamo che sia importante comunicarvi questo cambiamento il prima possibile. Si è trattato di una decisione incredibilmente difficile per il team, perché siamo tanto ansiosi di potervela consegnare quanto voi di giocarla. Ma in ultima analisi, abbiamo ritenuto che fosse la decisione giusta per il gioco e per i nostri giocatori.

Negli ultimi mesi di testing abbiamo fatto progressi significativi nel raffinare le funzioni più importanti di Shadowlands. Siamo a un punto in cui le zone, la campagna, l’esperienza di progressione dei livelli e la storia che vogliamo raccontare sono essenzialmente pronte. Ci piacciono molto le Congreghe, il cuore dell’espansione, e siamo entusiasti di vedere come Torgast sia diventata una nuova esperienza nell’ambito di WoW, grazie anche e soprattutto ai vostri input.

Ma quando siamo arrivati al punto di mettere tutto insieme, anche seguendo i vostri feedback, ci è apparso subito chiaro che sarebbe servito più tempo per perfezionare il gioco e bilanciarne diversi contenuti, in particolare quelli finali. Shadowlands è una delle espansioni più complesse che abbiamo mai creato e, benché i progressi fatti siano enormi, la calibrazione di questi contenuti è stata resa più difficile dalla necessità del team di lavorare da casa.

L’impegno di Blizzard è orientato principalmente verso la qualità. Crediamo che Shadowlands sarà speciale e sappiamo che molti di voli la pensano allo stesso modo. Abbiamo quindi bisogno di questo tempo in più per assicurarci che Shadowlands sia all’altezza del proprio potenziale.

Nel frattempo siamo lieti di annunciare che il 13 ottobre pubblicheremo la pre-patch di Shadowlands, che anticipa alcuni contenuti dell’espansione e include la rinnovata esperienza di progressione dei livelli, la sezione dedicata ai nuovi giocatori sull’Isola dell’Esilio e nuove opzioni di personalizzazione dei personaggi. In prossimità dell’uscita di Shadowlands, sarete chiamati a difendere Azeroth dal ritorno del Flagello nell’evento di pre-lancio.

Grazie per il vostro supporto, per la vostra passione e per i feedback che vorrete darci mentre ci approssimiamo al traguardo.

Ci vedremo presto in Shadowlands!

John Hight, Produttore esecutivo di World of Warcraft

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.